Crea sito

Articles Comments

Blog di informiamo » Religione » Scoperta una Bibbia in Turchia dove Gesù profetizza l’avvento di Maometto. Sconcerto in Vaticano

Scoperta una Bibbia in Turchia dove Gesù profetizza l’avvento di Maometto. Sconcerto in Vaticano

 

Turchia – Le autorità turche affermano di essere in possesso di una Bibbia vecchia di almeno 1500 anni, nella quale Gesù Cristo avrebbe predetto l’avvento del profeta Maometto. Papa Benedetto XVI ha immediatamente chiesto di poter esaminare il testo. Il libro era nascosto in Turchia da almeno 12 anni ed è stato annunciato il ritrovamento questa settimana. Il libro, del valore di circa 28 milioni di dollari, si dice contenga la predizione di Gesù ‘della venuta del Profeta Maometto, e sarebbe stato soppresso dalla Chiesa cristiana per anni, a causa della sua forte somiglianza con la visione islamica di Gesù.
Il ministro del Turismo e della cultura turca Ertugrul Gunay, lo ha confermato in un comunicato. Secondo i giornali del Golfo e dell’Arabia Saudita, i musulmani credono che il testo, sia il Vangelo di Barnaba, che si aggiungerebbe ai vangeli originali di Marco, Matteo, Luca e Giovanni. San Barnaba è tradizionalmente identificato come il fondatore della Chiesa cipriota, uno dei primi cristiani poi chiamato apostolo.

Gunay ha detto che il Vaticano ha ufficialmente chiesto di vedere il libro, che la Turchia aveva scoperto durante un’operazione di polizia anti-contrabbando nel 2000.

La banda fu condannata per contrabbando di oggetti vari sequestrati durante l’operazione, compresa la Bibbia, e tutti i manufatti sono stati conservati in una cassetta di sicurezza in un tribunale di Ankara. È rimasto gelosamente custodito dalle autorità prima di essere consegnato al Museo Etnografico di Ankara, dove sarà presto messo in mostra.

News originale

Enter Your Mail Address

 

Filed under: Religione · Tags: , , , , , , ,

2 Responses to "Scoperta una Bibbia in Turchia dove Gesù profetizza l’avvento di Maometto. Sconcerto in Vaticano"

  1. informiamo says:

    Turchia: scoperta una Bibbia scritta 15 secoli fa

    1500 anni portati benissimo.
    Durante un’operazione antiricettazione nel 2000, la polizia turca ha trovato una Bibbia finita in un deposito e riscoperta solo ora.
    Scritta a mano e in ottimo stato di conservazione, contiene molte tracce del periodo a cui risale.
    La Bibbia sarebbe in aramaico con alfabeto siriaco su fogli di pelle.
    Il suo valore è di 17 milioni di euro. Potrebbe essere una copia del controverso Vangelo di Barnaba che, secondo i musulmani, è un vangelo originale poi soppresso.
    Il Vaticano ha intanto chiesto alla Turchia il permesso di esaminare il documento.
    Il Vangelo di Barnaba contraddice il racconto canonico del Nuovo Testamento, ma ha una forte similitudine con la visione islamica di Gesù.
    Il Tribunale di Ankara ha inviato al Ministero del Turismo la Bibbia, che verrà esposta dopo una serie di lavori di restauro necessari nonostante le sue buone condizioni.

    http://it.euronews.com/2012/02/24/turchia-scoperta-una-bibbia-scritta-15-secoli-fa/

  2. informiamo says:

    Bibbia di 1500 anni scoperta in Turchia. Si pensa al vangelo apocrifo di Barnaba

    ROMA- Il Vaticano ha chiesto alla Turchia di esaminare l’antica Bibbia scritta 1500 anni fa. Il manoscritto in pelle, che vale 17 milioni di euro, è stato rinvenuto dalla polizia nel sud della Turchia durante un’operazione anti-ricettazione nel 2000.

    L’opera sacra, affidata da poco al Museo etnografico di Ankara, è stata richiesta dalla Curia vaticana. La notizia è stata data dal ministro della Cultura e del Turismo Ertuğrul Günay ed è stata riportata dall’agenzia Anadolu. Scritta in aramaico con alfabeto siriaco, la Bibbia ha fatto nascere la curiosità dello Stato Vaticano in quanto sembrerebbe che la copia sia del controverso Vangelo di Barnaba che, secondo i musulmani, sembrerebbe un vangelo originale soppresso nei secoli avvenire.

    “E’ stata scritta in una lingua simile a quella parlata da Gesù”, ha spiegato il ministro all’agenzia di stampa turca,“probabilmente si tratta di aramaico”. Le copie più antiche del Vangelo di Barnaba risalgono al XVI secolo e sono scritte in italiano e spagnolo. Il Vangelo di Barnaba contraddice il racconto canonico del Nuovo Testamento ma ha un forte parallelismo con la visione islamica di Gesù. Molti dei suoi contenuti e temi sono analoghe alle idee islamiche e include una profezia di Gesù sull’arrivo del profeta Maometto sulla terra. Il manoscritto, oltre ad avere un’enorme valore storico-religioso ha un valore reale di 17 milioni di euro e per una sola copia fotostatica, “viene stimata in 1,3 o anche 1,7 milioni” si legge tra le pagine del quotidiano filogovernativo Today’s Zaman.

    http://www.ilmediterraneo.it/it/cultura/7546

Leave a Reply

*